Cane selvatico africano

Classificazione scientifica African Wild Dog

Regno
Animalia
Phylum
Chordata
Classe
Mammalia
Ordine
Carnivora
Famiglia
Canidae
Genere
Lycaon
Nome scientifico
Lycaon pictus

Stato di conservazione del cane selvatico africano:

In pericolo

Posizione del cane selvatico africano:

Africa

Curiosità sui cani selvatici africani:

Conosciuto anche come il cane dipinto!

Fatti del cane selvatico africano

Preda
Antilope, Facocero, Roditori
Nome di Young
Cucciolo
Comportamento di gruppo
  • Confezione
Fatto divertente
Conosciuto anche come il cane dipinto!
Dimensione della popolazione stimata
Meno di 5.000
Minaccia più grande
Perdita di habitat
Caratteristica più distintiva
Quattro dita su ciascun piede anziché cinque
Altri nomi)
Cane da caccia, cane dipinto, lupo dipinto
Periodo di gestazione
70 giorni
Habitat
Pianure aperte e savana
Predatori
Leoni, iene, esseri umani
Dieta
Carnivoro
Dimensione media della lettiera
8
Stile di vita
  • crepuscolo
Nome comune
Cane selvatico africano
Numero di specie
1
Posizione
Africa sub-sahariana
Slogan
Conosciuto anche come il cane dipinto!
Gruppo
Mammifero

Caratteristiche fisiche del cane selvatico africano

Colore
  • Marrone
  • Grigio
  • Netto
  • Nero
  • bianca
  • Oro
  • Così
Tipo di pelle
Pelliccia
Massima velocità
45 mph
Durata
10-13 anni
Peso
17 kg - 36 kg (39 libbre - 79 libbre)
Lunghezza
75 cm - 110 cm (29 pollici - 43 pollici)
Età della maturità sessuale
12-18 mesi
Età dello svezzamento
3 mesi

Classificazione ed evoluzione del cane selvatico africano

L'African Wild Dog (noto anche come Painted Dog e Cape Hunting Dog) è una specie di cane di medie dimensioni che si trova in tutta l'Africa sub-sahariana. L'African Wild Dog è più facilmente identificabile sia dai cani domestici che da altri cani selvatici per la loro pelliccia vivacemente screziata, con il suo nome in latino che significa giustamentelupo dipinto. Si dice che l'African Wild Dog sia il più socievole di tutti i cani, vivendo in branchi di circa 30 individui. Purtroppo, tuttavia, questo animale estremamente intelligente e socievole è gravemente minacciato in gran parte del suo habitat naturale, principalmente a causa della perdita dell'habitat e per essere stato cacciato dagli umani.



Anatomia e aspetto del cane selvatico africano

La caratteristica più distintiva dell'African Wild Dog è la sua bella pelliccia screziata che rende questo cane molto facile da identificare. La pelliccia dell'African Wild Dog è di colore rosso, nero, bianco, marrone e giallo con il motivo casuale dei colori che è unico per ogni individuo. Si pensa anche che agisca come un tipo di mimetizzazione, aiutando l'African Wild Dog a mimetizzarsi con l'ambiente circostante. L'African Wild Dog ha anche orecchie grandi, muso lungo e zampe lunghe, con quattro dita su ciascun piede. Questa è una delle maggiori differenze tra l'African Wild Dog e altre specie canine poiché ne hanno cinque. Hanno anche uno stomaco grande e un intestino lungo e crasso che li aiuta ad assorbire più efficacemente l'umidità dal cibo.



Distribuzione e habitat dei cani selvatici africani

I cani selvatici africani si trovano naturalmente a vagare nei deserti, nelle pianure aperte e nella savana arida dell'Africa sub-sahariana, dove la gamma dell'African Wild Dog è diminuita rapidamente. Si pensa che un tempo l'African Wild Dog fosse stato trovato in quasi 40 diversi paesi africani, ma quel numero è molto più basso oggi, tra 10 e 25. Ora la maggior parte delle popolazioni di African Wild Dog sono principalmente limitate ai parchi nazionali dell'Africa meridionale, con il più alto popolazioni trovate in Botswana e Zimbabwe. I cani selvatici africani richiedono ampi territori per supportare il branco, con le dimensioni dei branchi che di fatto sono diminuite di numero con il loro home range in diminuzione.

Comportamento e stile di vita del cane selvatico africano

I cani selvatici africani sono animali molto socievoli che si riuniscono in branchi generalmente tra 10 e 30 individui. C'è un rigoroso sistema di classificazione all'interno del branco, guidato dalla coppia riproduttiva dominante. Sono i cani più socievoli del mondo e fanno di tutto come gruppo, dalla caccia e condivisione del cibo, all'aiuto ai membri malati e all'assistenza nell'allevare i giovani. I cani selvatici africani comunicano tra loro attraverso il tatto, il movimento e il suono. I membri del branco sono incredibilmente vicini, si riuniscono prima di una caccia per annusarsi e leccarsi l'un l'altro, scodinzolando e facendo rumori acuti. I cani selvatici africani conducono uno stile di vita crepuscolare, il che significa che sono più attivi durante l'alba e il tramonto.



Riproduzione e cicli di vita del cane selvatico africano

Nei branchi di African Wild Dog, di solito c'è solo una coppia riproduttiva, che sono i membri maschili e femminili dominanti. Dopo un periodo di gestazione di circa 70 giorni, la femmina African Wild Dog partorisce da 2 a 20 cuccioli in una tana, dove rimane con i suoi piccoli per le prime settimane, affidandosi agli altri membri del branco per fornirle il cibo . I cuccioli di African Wild Dog lasciano la tana tra i 2 ei 3 mesi e vengono nutriti e accuditi dall'intero branco fino a quando non sono abbastanza grandi da diventare indipendenti e generalmente partono per unirsi o iniziare un altro branco di African Wild Dog. Si pensa che più i cuccioli sono accuditi, maggiori sono le loro possibilità di sopravvivenza.

Dieta e preda del cane selvatico africano

L'African Wild Dog è un predatore carnivoro e opportunista, che caccia animali più grandi nelle pianure africane nei loro grandi gruppi. I cani selvatici africani predano principalmente grandi mammiferi come facoceri e numerose specie di antilopi, integrando la loro dieta con roditori, lucertole, uccelli e insetti. Sono anche noti per cacciare erbivori molto più grandi che sono stati resi vulnerabili a causa di malattie o lesioni, come gli gnu. Sebbene la preda dell'African Wild Dog sia spesso molto più veloce, l'inseguimento può durare chilometri, ed è la resistenza e la perseveranza di questo cane che li rende così efficaci, insieme alla loro capacità di mantenere la loro velocità. Cacciare in branco significa anche che i cani selvatici africani possono facilmente mettere all'angolo la loro preda.

Predatori e minacce del cane selvatico africano

A causa delle dimensioni relativamente grandi e della natura dominante dell'African Wild Dog e del loro branco, hanno pochi predatori naturali nei loro habitat nativi. In alcune occasioni si è saputo che leoni e iene predano individui di African Wild Dog che sono stati separati dal resto del gruppo. Una delle maggiori minacce per l'African Wild Dog sono gli allevatori che cacciano e uccidono l'African Wild Dog per paura che stiano predando il loro bestiame. Un drastico calo dei loro habitat naturali ha anche spinto le rimanenti popolazioni di African Wild Dog in piccole sacche delle loro regioni native, e ora si trovano più comunemente all'interno dei parchi nazionali.



Fatti e caratteristiche interessanti del cane selvatico africano

Il lungo intestino crasso dell'African Wild Dog significa che hanno un sistema molto efficiente per assorbire quanta più umidità possibile dal loro cibo. Ciò conferisce a questi cani un vantaggio in climi così aridi in quanto non hanno bisogno di trovare una fornitura d'acqua così regolare. Gli African Wild Dogs sono quindi in grado di resistere per lunghi periodi di tempo senza bisogno di bere. A differenza di molti altri carnivori, i cani selvatici africani uccidono la loro preda iniziando a morderla quando è ancora viva. Anche se questo può sembrare crudele, l'animale muore in realtà più rapidamente e meno dolorosamente che se fosse stato ucciso nel modo generalmente preferito.

Rapporto del cane selvatico africano con gli esseri umani

Le popolazioni di African Wild Dog sono diminuite rapidamente nei paesi dell'Africa meridionale principalmente a causa della perdita di gran parte del loro habitat naturale e del fatto che sono comunemente cacciati in particolare dagli agricoltori. La natura un po 'selvaggia dell'African Wild Dog ha portato a una grande superstizione al riguardo, con la gente del posto che ha quasi spazzato via intere popolazioni in alcune aree. La perdita dei loro intervalli storici generalmente a causa della crescita degli insediamenti umani ha anche portato a un drastico calo delle popolazioni in gran parte del loro ambiente. Sebbene la maggior parte della popolazione dei cani selvatici africani sia oggi confinata nei parchi nazionali, tendono a richiedere territori molto più grandi e entrano in conflitto con gli umani quando lasciano queste aree protette.

Stato di conservazione e vita del cane selvatico africano oggi

Oggi, l'African Wild Dog è elencato come una specie in via di estinzione poiché il numero della popolazione di African Wild Dog è in rapido calo, in particolare negli ultimi anni. Si stima che oggi siano meno di 5.000 le persone che hanno lasciato l'Africa subsahariana, con numeri ancora in calo. La caccia, la perdita di habitat e il fatto che siano particolarmente vulnerabili alla diffusione di malattie da parte del bestiame, sono le cause principali della perdita di African Wild Dog nel continente.

Visualizza tutto 57 animali che iniziano con A

Come si dice African Wild Dog in ...
bulgaroCane iena
catalanoCane selvatico africano
cecoCane iena
daneseCane iena
TedescoCane selvatico africano
ingleseCane selvatico africano
spagnoloLycaon pictus
finlandeseCane iena
franceseLycaon (mammifero)
galizianoLycaon pictus
ebraicoLupo rattoppato
croatoCane selvatico africano
unghereseCane selvatico africano
italianoLycaon pictus
giapponeseRikaon
olandeseCane selvatico africano
ingleseCane selvatico africano
polaccoLikaon (torte)
portogheseMabeco
svedeseCane selvatico africano
TurcoCane selvatico africano
CineseCane non Suno
Fonti
  1. David Burnie, Dorling Kindersley (2011) Animal, The Definitive Visual Guide To The World's Wildlife
  2. Tom Jackson, Lorenz Books (2007) The World Encyclopedia Of Animals
  3. David Burnie, Kingfisher (2011) The Kingfisher Animal Encyclopedia
  4. Richard Mackay, University of California Press (2009) The Atlas Of Endangered Species
  5. David Burnie, Dorling Kindersley (2008) Illustrated Encyclopedia Of Animals
  6. Dorling Kindersley (2006) Dorling Kindersley Encyclopedia Of Animals
  7. David W. Macdonald, Oxford University Press (2010) The Encyclopedia Of Mammals
  8. African Wild Dog Behavior, disponibile qui: http://animals.nationalgeographic.com/animals/mammals/african-hunting-dog/
  9. Habitat per cani selvatici africani, disponibile qui: http://www.predatorconservation.com/wild%20dog.htm
  10. Informazioni su African Wild Dogs, disponibile qui: http://www.honoluluzoo.org/african_hunting_dog.htm
  11. Pacchetti African Wild Dog, disponibili qui: http://www.outtoafrica.nl/animals/engafricanwilddog.html?zenden=2&subsoort_id=4&bestemming_id=1

Articoli Interessanti